Senza categoria

Tappa 1: da Unione Comuni Val Bisenzio a Fucecchio

By 13 Maggio 2019 No Comments

Prima tappa ricca di glorie a Giro E, oggi domenica 12 maggio. Al via a Unione Comuni Val di Bisenzio i grandi Gianni Bugno e Andrea Tafi, oltre agli ex pro Daniele Colli, Max Lelli, Edita Pučinskaitė: tre Mondiali, tre Giri d’Italia, un Tour, una Roubaix, un Lombardia, una Sanremo, due Fiandre. Poche manifestazioni ciclistiche possono vantare un parterre del genere.

Avvio scoppiettante in pianura, sui 50-60 all’ora di velocità. Niente di elettrico, solo i muscoli per muovere le bici. Qualcuno si diverte, qualcuno fa fatica. Poi, quando comincia la salita, quando arrivano prima Montalbano e quindi San Baronto, con già 60 chilometri nelle gambe, la fatica si fa sentire e nonostante l’ausilio dei motori elettrici il gruppo si sfilaccia. Il direttore di corsa, Roberto Salvador, rallenta i primi e consente agli ultimi di rientrare, in modo che la carovana possa procedere senza strappi e arrivare compatta alle soglie di Fucecchio. Dove ai capitani viene data facoltà di giocarsi la volata. Dato che Fucecchio, oltre a essere luogo natio di Indro Montanelli lo è anche di un certo Tafi Andrea, è proprio il Gladiatore che regola la concorrenza e dopo 105 chilometri taglia per primo il traguardo.

“Tornare sulle strade del Giro per me è un’emozione grande, perché sono nella mia terra”, ha detto Tafi. “Arriveremo nel paese dove ho dato i primi colpi di pedale, che è lo stesso paese del grande Montanelli. Ci unisce la forza di fare le cose. Con lui ci siamo parlati tante volte. Ricordo che alla partenza del Mondiale di Verona mi ha telefonato e m’ha detto: Mi raccomando, Andrea, domani fai vedere di che pasta sono fatti i fucecchiesi. Ho mantenuto la promessa anche oggi”. Sulle bici elettriche, ha commentato: “È una bici su cui può andare chiunque, giovane e meno giovane. Chi va poco in bici può affrontare percorsi che non potrebbe affrontare, e poi, magari s’appassiona”.

Che Giro sarebbe senza Maglie? Quelle di Giro E sono quattro e oggi sono state aggiudicate per la prima volta. La Maglia Viola, relativa alla classifica generale, è la più importante ed è andata al team Bike For Dream. La Maglia Arancio, per le prove di regolarità, è stata conquistata dal team Toyota. La Rossa, per lo sprint, è andata a Epowers Factory Team e la Verde, per la squadra più giovane, a Kilocal-Selle SMP.

Leave a Reply